Come fare gli gnocchi di patate

Teglia di gnocchi di patate appena fatti

Qual è il segreto per fare degli gnocchi perfetti? Fondamentalmente uno: scegliere le patate giuste. E le patate giuste sono quelle:

  1. più povere d’acqua, perché troppa umidità non fa bene all’impasto dei nostri gnocchi. Quindi vedremo anche come farne assorbire il meno possibile durante la cottura delle patate;
  2. con la polpa farinosa;
  3. ricche di amido.

Il tipo di patate che possiede queste caratteristiche è quello a pasta bianca. Inoltre, più le patate sono vecchie meno sarà il contenuto di acqua al loro interno.

Scelte le patate più adatte per la preparazione, occorre non far assorbire troppa umidità durante la cottura. Solitamente si fanno bollire con la buccia (partendo da acqua fredda, mi raccomando), ma potete anche cuocerle in forno fasciandole nella stagnola. Oppure lessatele al vapore sempre intere e con la buccia. O ancora fatele cuocere intere a microonde coperte.

Le patate vanno poi passate nello schiacciapatate o nel passaverdura ancora calde. Non frullatele perché diventerebbero così collose da poterci attaccare la tappezzeria al muro. Lasciatele intiepidire e poi iniziate a impastare con la farina e l’uovo.

Se siete partiti dalla materia prima giusta non avrete problemi a ottenere degli gnocchi perfetti. E soprattutto non dovrete utilizzare più farina di quella indicata (1/4 rispetto al peso delle patate). Più farina andrete a utilizzare più gli gnocchi tenderanno a essere duri e gommosi dopo la cottura.

In quest’altro articolo trovate anche la ricetta degli gnocchi di patate con semola rimacinata di grano duro come variante alla normale farina di grano tenero.

Gnocchi di patate con sugo di pomodoro

INGREDIENTI per 4 persone

  • 1 kg di patate vecchie pasta bianca (pesate crude)
  • 250 g di farina 00
  • 1 uovo
  • Sale

PREPARAZIONE

  1. Lavate bene le patate e mettetele a cuocere, intere e con la buccia, in una pentola coperte di acqua fredda.
  2. Quando sono cotte (verificate con una forchetta se affonda bene), sbucciatele, ancora calde, e passatele in uno schiacciapatate o in un passaverdura.
  3. Versate la farina su una spianatoia, poi le patate, aggiungete l’uovo, due pizzichi di sale e iniziate a impastare finché non avrete formato un panetto compatto (qui trovate il video per impastare gli gnocchi). Lavorate l’impasto il tempo necessario per amalgamare bene gli ingredienti e formare un panetto ma evitate di impastarlo troppo a lungo.
  4. Prelevate un pezzo di impasto. Formate un filoncino di circa 1 cm di diametro e tagliatelo a tocchetti lunghi circa 1,5 cm.
  5. Passate ogni pezzo di impasto sui rebbi di una forchetta per creare le classiche scanalature sulla superficie dello gnocco, in questo modo tratterranno meglio il condimento.
  6. Fate cuocere gli gnocchi in acqua bollente e salata. Man mano che vengono a galla, scolateli con una schiumarola e metteteli in una pirofila con il condimento.
  7. Se non li cuocete subito, potete congelarli sistemandoli su un vassoio, senza sovrapporli. Quando li cuocete, versateli in acqua bollente senza scongelarli prima.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: