Minestrone di verdure

Minestrone di verdure fatto in casa

Un minestrone ora che sta iniziando la primavera? Direte voi. Certamente! A parte che con questa forzata quarantena a casa se non mangio verdure in abbondanza rischio di prendere almeno una decina di chili, ma il minestrone è un piatto sano e sostanzioso che va bene tutto l’anno. A mio avviso è ancora più buono in primavera e in estate quando si possono sperimentare altri mix di ortaggi di stagione (piselli e fagiolini freschi e non surgelati, erbette, zucchine tenere e saporite). In Liguria, inoltre, il minestrone si arricchisce spesso con un po’ di pesto, che, aggiunto a fine cottura, sprigiona nell’aria un profumo irresistibile.

Quali ortaggi vanno bene per un minestrone? Potrei dire molti ma non tutti. Ad esempio, non userei mai le melanzane, che bollite fanno letteralmente schifo. Anche tutta la famiglia dei cavolfiori, broccoli, cime di rapa la evito. Sì, invece, alle foglie di cavolo nero (beh, c’è anche una minestra dedicata: la ribollita). Quello che vi propongo oggi, però, è uno dei miei mix preferiti. Mi piacciono anche i fagioli nella minestra e altri legumi, ma con i piselli (anche se ho dovuto ancora usare quelli surgelati) mi fa subito primavera. Inoltre, di solito procedo a occhio, ma questa volta per darvi una ricetta più “concreta” ho pesato tutto, anche il concentrato di pomodoro. Il risultato mi è piaciuto molto, quindi ecco il mio mix di ortaggi per un minestrone perfetto!

Non dimenticate infine l’ingrediente fondamentale: il tempo. Un minestrone, per essere tale, deve cuocere lentamente e a lungo (io vi suggerisco almeno 2 ore). Personalmente, detesto quelle minestre brodose e soprattutto con pezzi di verdura che galleggiano in un brodo chiaro e inconsistente come l’acqua. Se volete rendere ancora più consistente la vostra minestra, a fine cottura aggiungete del riso o della pasta corta (tipo ditali).

Minestrone: mix di ortaggi a base di patate, carote, zucca, sedano, zucchine e piselli

INGREDIENTI

  • 300 g di zucca (butternut)
  • 120 g di carote
  • 350 g di zucchine
  • 350 g di patate
  • 70 g di sedano
  • 300 g di piselli
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 15 g di concentrato di pomodoro
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

PREPARAZIONE

  1. Pulite le verdure. Eliminate la buccia della zucca, i semi e tagliatela a dadini.
  2. Pulite le carote, dividetele in 4 nel senso della lunghezza e tagliatele a tocchetti.
  3. Dividete anche le zucchine in 4 nel senso della lunghezza e tagliatele a fettine da mezzo centimetro.
  4. Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti non troppo grandi.
  5. Affettate il sedano, la cipolla e sbucciate l’aglio.
  6. Sgranate i piselli a meno che non stiate usando, come me, quelli surgelati.
  7. Versate un filo d’olio in una pentola dal fondo spesso e dai bordi alti e fatevi appassire la cipolla.
  8. Versate tutte le verdure tagliate (zucca, carote, zucchine, patate, sedano, piselli e aglio) e coprite con 1,5 litri d’acqua.
  9. Aggiungete anche il concentrato di pomodoro e un po’ di sale grosso (non esagerate potrete sempre regolare di sale a fine cottura).
  10. Quando inizia a bollire, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per 1 ora e mezza, almeno, meglio 2 ore.
  11. Potete completare con del riso o della pasta corta (nel caso tenete il minestrone un po’ più brodoso).
  12. Per dare un tocco ligure al vostro minestrone, aggiungete 10 minuti prima di servirlo un cucchiaio di pesto (basilico, pinoli e aglio).

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: