Banana bread senza lattosio

Banana bread senza lattosio
Banana bread senza lattosio

Era da tempo che volevo preparare il banana bread, cioè la ricetta del famoso dolce americano a base di banane. Ne avevo solo sentito parlare ma non avevo la più pallida idea del suo gusto e della sua consistenza. Il nome è ingannevole. Non “banana”, ovviamente, perché contiene banane, ma “bread”, perché la consistenza non è quella di un “pane”, bensì quella umida e morbidissima di un plum cake.

Come sempre, girovagando in rete, ho deciso di adottare la ricetta del banana bread proposta da Sonia Peronaci, ma riducendo un po’ la dose perché già così ho riempito uno stampo da plum cake da 30 cm (sufficiente per sfamare 8 persone). Ho inoltre sostituito il burro con olio di semi per eliminare qualsiasi traccia di lattosio. Ma se volete il burro, vi basterà sostituire l’olio con 85 g di burro fuso e fatto intiepidire.

La realizzazione è molto semplice: si miscelano separatamente gli ingredienti secchi e quelli liquidi e poi si uniscono all’ultimo, prima di versare il composto nello stampo e infornare. Per il banana bread utilizzate delle banane mature; solitamente è un modo per consumare quelle molto mature, in questo caso assicuratevi che non ci siano parti troppo rovinate e nel caso rimuovetele con un coltello.

Le banane si ossidano velocemente una volta tagliate e ancora di più se ridotte in purea. Per evitare che anneriscano, spruzzatele con un po’ di succo di limone. Fate la stessa cosa per le fette di banana che utilizzerete per decorare la superficie, che spennellerete anche con un po’ di gelatina di frutta (vi consiglio di acquistare una gelatina spray, molto più comoda da utilizzare).

banana bread ricetta senza lattosio
Banana bread senza lattosio

INGREDIENTI per uno stampo plum cake da 30 cm

  • 300 g di polpa di banana + 1 banana piccola per la decorazione
  • 200 g di farina 00
  • 110 g di zucchero semolato
  • 160 g di uova
  • 70 g di olio di semi (mais o girasole)
  • 75 g di gherigli di noce
  • 15 g di miele
  • 12 g di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 limone
  • gelatina di frutta (facoltativa)

PREPARAZIONE

  1. Tritate grossolanamente i gherigli di noce.
  2. Schiacciate in una ciotola con una forchetta 300 g di polpa di banana. Irroratela con un po’ di succo di limone perché non annerisca.
  3. Setacciate in una ciotola la farina, lo zucchero, il lievito e aggiungete il bicarbonato, il sale e la cannella. Miscelate bene con una frusta gli ingredienti secchi.
  4. Accendete il forno in modalità statica a 175 °C.
  5. Sbattete bene le uova con il miele.
  6. Aggiungete la purea di banane alle uova montate e mescolate.
  7. Infine, unite anche l’olio al composto di uova e banane e mescolate bene.
  8. Versate, poco per volta, gli ingredienti secchi nel composto di uova e incorporateli con cura.
  9. Unite anche le noci tritate.
  10. Ungete e infarinate uno stampo da plum cake e versatevi il composto.
  11. Affettate nel senso della lunghezza la banana piccola che avete tenuto da parte. Ricavate 3-4 fette lunghe e sottili che sistemerete sulla superficie del plum cake.
  12. Spruzzate la superficie delle fette di banana con un po’ di succo di limone e spennellatele con un po’ di gelatina di frutta in modo che non anneriscano troppo in cottura.
  13. Infornate per 50′ circa. Prima di estrarre il plum cake, verificate la cottura con uno stecchino: se esce asciutto il plum cake è cotto. Altrimenti proseguite ancora per 5′.
  14. Lasciate raffreddare ed estraete il plum cake dallo stampo.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: