Strudel salato al radicchio rosso senza formaggio

Strudel salato senza formaggio al radicchio rosso
Strudel salato al radicchio rosso

Nell’elenco delle preparazioni dolci che si trasformano in piatti salati non poteva mancare questo strudel salato senza formaggio con radicchio rosso. Per l’involucro di pasta vi consiglio di provare questo impasto al vino: è veramente interessante e sprigiona un’aroma inebriante durante e dopo la cottura. Ma, in alternativa, potete anche utilizzare la classica pasta matta, che trovate all’interno di questa ricetta, o della pasta brisè.

Il ripieno è ovviamente cheese-free, ma non voglio limitare la vostra creatività, quindi aggiungete quello che vi pare, immagino che un po’ di formaggio (astenetevi dal chiedermi quale… mio marito suggerisce provola dolce) non possa che aumentare la cremosità del ripieno. Io ho compensato con le patate. La ricetta è completamente vegan, se la cosa vi spaventa, spennellate con un po’ d’uovo sbattuto e latte al posto dell’olio.

Qualsiasi strudel realizziate, dolce o salato, non dimenticatevi di cospargere la pasta con del pane grattugiato fatto tostare in padella (da solo o con una noce di burro) perché assorbe gli eventuali liquidi del ripieno che andrebbero a bagnare troppo la pasta.

INGREDIENTI

PER LA PASTA AL VINO

  • 300 g di farina 0 oppure 00
  • 100 g di vino bianco secco
  • 80 g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale

PER IL RIPIENO

  • 80 g di cipollotti
  • 100 g di patate
  • 450 di radicchio rosso
  • 30 g di gherigli di noci (circa 7 noci)
  • 40 g di pangrattato
  • Semi di sesamo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

PREPARAZIONE

  1. Preparate la pasta al vino: a mano o nella ciotola della planetaria versate la farina, scavate un cratere al centro e versate il vino, l’olio e il cucchiaino di sale. Iniziate a impastare (con il gancio se usate la planetaria) e lavorate l’impasto finché non è ben incordato.
  2. Mettete la pasta avvolta nella pellicola in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora.
  3. Nel frattempo, fate soffriggere i cipollotti puliti (eliminate la parte verde e la parte più esterna) e tagliati finemente in un po’ d’olio.
  4. Aggiungete le patate tagliate a dadini e fatele cuocere per qualche minuto. Poi aggiungete il radicchio rosso tagliato a listarelle sottili. Regolate di sale.
  5. Fate cuocere il tutto per 15 minuti; io non ho dovuto aggiungere acqua, nel caso aggiungetene poca per volta perché alla fine dovrete avere un composto bello asciutto. Lasciate raffreddare.
  6. Sminuzzate i gherigli di noci in un mortaio.
  7. Tostate il pane in una padella antiaderente.
  8. Stendete la pasta in un quadrato di pochi millimetri di spessore. Cospargetelo con il pangrattato, poi con il ripieno di verdure e infine con i gherigli di noce. Arrotolate la pasta, sigillando bene le estremità.
  9. Spennellate con un po’ d’olio e cospargete la superficie con semi di sesamo. Mettete il rotolo su una teglia rivestita con carta da forno.
  10. Cuocete in forno ventilato a 195 °C per circa 30 minuti, gli ultimi 2 minuti passate al grill per dare colore alla superficie dello strudel.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: