Bonet al cioccolato e panna

Bonet al cioccolato

Il bonet al cioccolato e amaretti (detto anche bunet o ancora bounet) è uno dei dolci al cucchiaio più celebri del Piemonte. La preparazione è molto semplice, come quella di un budino, e vi serviranno pochi ingredienti tra cui amaretti secchi e cacao in polvere. Poi, naturalmente, uova, zucchero, io ho utilizzato quello di canna per il bonet ma potete sostituirlo con una pari quantità di zucchero semolato bianco, e panna liquida oppure la stessa quantità di latte.

In piemontese il termine bonèt indica un cappello tondeggiante, la cui forma ricorda quella di uno stampo a tronco di cono basso in cui viene cotto il budino. Quindi l’origine del nome di questo dolce potrebbe rimandare allo stampo di rame in cui si cuocevano i budini, il bonèt ëd cusin-a cioè il cappello da cuoco. Un’altra interpretazione ritiene che il nome si riferisca proprio al cappello da uomo perché il dolce veniva servito alla fine del pasto, poco prima che ci si mettesse il cappello per uscire.

In ogni ristorante del Piemonte a fine pasto potrete gustare una bella fetta di bonet al cioccolato, che oggi viene cotto generalmente in uno stampo rettangolare e poi tagliato a fette. Io ho scelto di fare delle monoporzioni in stampini di silicone da 6 x 6 x 3,5 cm, ma potete optare anche per uno stampo unico da circa 12 x 24 cm (rettangolare tipo quello da plumcake) oppure uno stampo rotondo da budino.

Il bonet va cotto come altri budini a bagnomaria, quindi lo stampo andrà riposto in una teglia da forno dai bordi alti dove verserete dell’acqua fino ad arrivare a 2/3 dell’altezza dello stampo che contiene il bonet.

Infine, se siete alla ricerca di altri dolci al cucchiaio facili da preparare ecco un’altra ricetta nata in Piemonte: la panna cotta, un concentrato di bontà che non richiede neanche l’uso del forno.

INGREDIENTI per 8 persone

  • 250 ml di panna fresca liquida (oppure 250 ml di latte fresco intero)
  • 2 uova
  • 75 g di zucchero di canna (oppure bianco)
  • 60 g di amaretti
  • 25 g di cacao amaro in polvere
  • 12 g di rum

PER IL CARAMELLO

  • 80 g di zucchero semolato

PER DECORARE

  • 12 amaretti

PREPARAZIONE

  1. Per il bonet: sbattete le uova con lo zucchero di canna (o semolato bianco) fino a renderle chiare e spumose.
  2. Frullate nel mixer gli amaretti fino a ridurli in polvere e poi frullate ancora brevemente con il cacao.
  3. Unite il rum alle uova e la polvere di amaretti e cacao e mescolate accuratamente.
  4. Incorporate nelle uova anche la panna fresca liquida.
  5. Per il caramello: versate un po’ di zucchero semolato in un padellino e fatelo sciogliere, man mano continuate ad aggiungere lo zucchero fino a esaurimento. Fatelo caramellare fino a raggiungere un bel color ambrato.
  6. Versate il caramello sul fondo di 8 stampini monoporzione o in uno stampo rettangolare unico.
  7. Versate in ogni stampino o nello stampo unico il composto del bonet al cioccolato.
  8. Mettete gli stampini o lo tsampo unico in una teglia da forno dai bordi alti e versate dell’acqua nella teglia in modo che gli stampini siano immersi per 2/3.
  9. Cuocete in forno già caldo a 180 °C per circa 45′.
  10. Togliete la teglia dal forno e rimuovete gli stampini o lo stampo dalla teglia.
  11. Lasciate raffreddare i bonet al cioccolato prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero per almeno 6 ore.
  12. Al momento di servire, frullate 4 amaretti, passate un coltello lungo i bordi degli stampini o dello stampo per estrarre più facilmente il bonet. Capovolgete lo stampino su un piatto da servizio (o lo stampo unico su un piatto da portata) e decorate con polvere di amaretti e un amaretto intero.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: