Biscotti di pasta frolla sablée

Biscotti di frolla sablée
Biscotti di frolla sablée

Oggi sono in modalità “auto commiserazione”, ma sarà capitato anche a voi di attraversare uno di quei momenti (e speriamo sia solo un momento) della vita in cui tutto sembra girare storto. E più si prova ad annaspare per uscire con la testa fuori dall’acqua e più si affonda. Anzi, la sensazione è che qualcuno mi stia proprio tenendo la testa sott’acqua. In rete, poi, è tutto un proliferare di frasi fatte del tipo “la fortuna aiuta gli audaci”, “se ci credi veramente, ce la farai”, che contribuiscono a peggiorare il mio umore già nero. Puoi crederci e sbatterti fin che vuoi ma il segreto evidentemente sta da un’altra parte.

Cosa c’entra tutto questo con la frolla sablée? Nulla, ma avevo voglia di parlarvi con il cuore in mano, oltre che appoggiato su un vassoio.

Se siete arrivati fin qui, tuttavia, avrete seguito il profumo dei biscotti e non il canto lamentoso di questa sirena. Quindi vi spiego brevemente i pregi e le differenze della pasta frolla sablée rispetto a una frolla normale:

  1. la sablée ha una consistenza più friabile e ricca della frolla classica
  2. oltre che per i biscotti è perfetta per realizzare crostate di frutta
  3. si lavora con burro freddo, quindi non dovete calcolare il tempo per farlo ammorbidire
  4. si inizia impastando la farina con il burro freddo per ottenere la cosiddetta “sabbia”: il burro si lega con la farina e forma un composto sabbioso, ovviamente non devono rimanere pezzi visibili di burro.

Dopo questo piccolo sfogo e questa rapida introduzione alla pasta frolla sablée, non vi resta che provarla. E se volete metterla a confronto con la frolla classica qui trovate la ricetta.

INGREDIENTI per circa 20 biscotti

  • 250 g di farina 00
  • 125 g di burro freddo
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 uovo piccolo
  • 1 limone non trattato
  • 1 bacca di vaniglia
  • Sale

PREPARAZIONE

  1. Setacciate la farina in una ciotola capiente.
  2. Aggiungete il burro freddo a pezzettini e iniziate a impastare la farina e il burro con la punta delle dita per ottenere un composto sabbioso. Dovete fare in modo che non rimangano pezzi di burro. Potete ottenere lo stesso risultato mettendo i due ingredienti in un mixer e frullando il tempo necessario per ottenere una sabbia senza pezzi di burro visibili.
  3. Unite anche lo zucchero a velo, l’uovo, i semi di vaniglia, un pizzico di sale e la buccia grattugiata di mezzo limone.
  4. Mescolate prima con una spatola e poi trasferite sulla spianatoia e finite di impastare.
  5. Fasciate il panetto di frolla nella pellicola e mettete in frigorifero per almeno un’ora.
  6. Dopo il riposo, stendete l’impasto a circa 5 mm e ricavate la forma che preferite con un coppapasta.
  7. Cuocete in forno statico a 170 °C per circa 25′.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: