Scorzette di limone candite

Scorzette di limone candite
Scorzette di limone candite

Ogni volta che parto da casa dei miei genitori sono un po’ come un’emigrante, anche se abitiamo a soli 200 km di distanza. Una delle domande rituali di mia madre è: cosa ti do da portare via? E quindi è ormai una prassi arrivare con un trolley in 2 e ripartire con il trolley più altre 4 o 5 borse di beni di prima necessità: focaccia, sugo, frittata, patate (sì, anche patate, perché in Liguria sono più buone che nel supermercato in Lombardia!) etc. etc. Di solito provo a opporre una blanda e poco convincente resistenza (ma no, mamma, niente, non ti preoccupare…), ma, l’ultima volta, di fronte una cesta di limoni di proporzioni giunoniche raccolti direttamente dall’albero sotto casa non ho neanche provato a dire beh! Quei limoni li volevo tutti!

Ed ecco com’è finito il primo limone della cesta: scorzette candite, una piccola delizia da consumare da sola oppure da usare come decorazione per i dolci, come in queste mini capresi al limone. Quindi, se come me siete riusciti a procurarvi dei fantastici limoni biologici e sicuramente non trattati con antiparassitari e altre schifezze chimiche, potete iniziare con queste scorzette candite e poi continuare con una bella marmellata di limoni fatta in casa. Ma non solo: se il caldo si avvicina cosa c’è di meglio di una bella granita al limone, da servire magari con una brioche col tuppo in vero stile siciliano?

Insomma, i limoni sono una risorsa infinita!

INGREDIENTI

  • Limoni non trattati
  • Zucchero semolato

PREPARAZIONE

  1. Prelevate la scorza dei limoni con un coltello o un pelapatate, facendo attenzione a prendere solo la parte gialla ed eliminando, eventualmente, i residui di parte bianca che risulterebbero amari.
  2. Tagliate le fette di buccia di limone a strisce sottili e fatele bollire per 3 minuti.
  3. Scolatele e mettetele in acqua fredda. Ripetete il procedimento per altre 2 volte: bollite le scorzette per 3 minuti, scolatele e tuffatele in acqua fredda.
  4. Mettete poi a bollire un volume uguale di zucchero e acqua: io ho utilizzato mezza tazza di zucchero e mezza di acqua per un limone di grosse dimensioni. Girate lo zucchero prima di metterlo sul fuoco.
  5. Quando lo sciroppo bolle, aggiungete le scorzette e fate cuocere per un’ora. Scolatele dallo sciroppo con una pinza, passatele nello zucchero e mettetele ad asciugare su un foglio di carta da forno o su una gratella.
  6. Lo sciroppo non l’ho buttato, proverò a utilizzarlo come bagna per torte.

1 commento su “Scorzette di limone candite”

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: