Profiterole di bignè craquelin

profiterole bignè
Profiterole con bignè craquelin ripieni di panna chantilly al pistacchio

Un profiterole per le feste natalizie fatto di bignè craquelin al posto dei classici bignè ricoperti di glassa al cioccolato. Provate a creare tanti alberi di Natale fatti di bignè, usando anche più tonalità di verde, da quello più scuro al verde più chiaro.

Per il ripieno potete usare o la classica chantilly (panna e zucchero a velo) oppure, come ho fatto io aromatizzarla leggermente al pistacchio (o altro gusto a vostro piacimento). Basterà aggiungere un po’ di pasta pistacchio (o nocciola o marron glacé) nella panna prima di iniziare a montarla.

Ecco anche la ricetta del profiterole classico, per veri amanti degli anni ’80 ma con gusto!

INGREDIENTI per circa 30 bignè

PER LA PÂTE CRAQUELIN

  • 50 g di burro
  • 60 g di zucchero semolato
  • 60 g di farina 00
  • Colorante alimentare in gel verde scuro e verde chiaro

PER I BIGNÈ

  • 40 g di farina 00
  • 62 ml d’acqua
  • 90 g di uova
  • 25 g di burro
  • Sale

PER LA CREMA CHANTILLY

  • 400 ml di panna
  • 40 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio e mezzo di pasta di pistacchio

PREPARAZIONE

  1. Per la pâte craquelin: tagliate il burro morbido a dadini e mescolatelo in una ciotola con lo zucchero aiutandovi con un cucchiaio di legno. Quando avrete ottenuto una crema omogenea, aggiungete la farina e lavorate velocemente con le dita per amalgamare tutti gli ingredienti.
  2. Dividete l’impasto in due e aggiungete il colorante alimentare nelle due tonalità di verde. Unite poche gocce per volta in moda da raggiungere la tonalità desiderata.
  3. Formate una palla con ciascuno dei due impasti e poi stendete le pâte craquelin tra due fogli di carta da forno a circa 2-3 mm di spessore. Mettete in freezer per 30 minuti a rassodare.
  4. Per i bignè: mettete a bollire in un pentolino l’acqua con il burro e un pizzico di sale. Appena inizia a bollire, togliete la pentola dal fuoco e versate la farina tutta insieme, mescolate subito e bene e poi rimettete sul fuoco. Continuate e girare l’impasto per farlo asciugare finché non si stacca dalle pareti.
  5. Togliete dal fuoco, abbassate la temperatura dell’impasto continuando a girare per disperdere calore.
  6. Aggiungete le uova un po’ alla volta e mescolate per incorporarle bene prima di aggiungere quelle successive. La dose di uova è indicativa: controllate che l’impasto sia morbido e omogeneo, deve colare a nastro e non deve essere troppo liquido.
  7. Mettete il composto in un sac a poche con bocchetta liscia e formate degli spuntoni su una placca da forno spennellata con un velo d’acqua. Non utilizzate carta da forno o burro sulla placca. Gli spuntoni saranno da circa 2,5-3 cm e dovrete distanziarli di altrettanti centimetri in modo che in cottura non si attacchino.
  8. Ricavate dalla pâte craquelin dei cerchi da circa 2 cm di diametro e metteteli sui bignè.
  9. Infornate a 200 °C per 16 minuti circa, i primi 10-12 minuti a forno statico e gli ultimi minuti a forno ventilato.
  10. Sfornate i bignè e staccateli subito delicatamente (eventualmente aiutandovi con un raschietto) dalla teglia.
  11. Montate la panna con un cucchiaio di pasta di pistacchio e, mentre sta montando, aggiungete lo zucchero a velo. Montate a neve ferma. Mettete in un sac a poche con bocchetta liscia e riempite i bignè dal fondo.
  12. Disponete un primo strato di bignè su un piatto da portata, poi un secondo, terzo e quarto giro fino a esaurirei bignè e formare un cono. Fate degli spuntoni di panna tra un bignè e l’altro.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: