Tarte tatin salata con pomodorini

Tarte tatin salata con pomodorini

Tarte tatin salata con pomodorini
Tarte tatin con pomodorini ripieni di pane ed erbe aromatiche

La tarte tatin è innanzitutto un dolce di origine francese. Si tratta di una torta rovesciata a base di pasta brisé (o brisée) e frutta. Esistono, però, anche delle squisite versioni salate e, infatti, quella che vi propongo oggi è una tarte tatin salata con pomodorini ripieni di pane ed erbe aromatiche. Quindi un’ottima torta salata, molto facile e veloce da preparare, da servire in tavola come antipasto o da portare al prossimo picnic (per ora sul terrazzo, in attesa di tempi migliori).

Come si prepara la pasta brisé

La pasta brisé è un’ottima base per la tarte tatin salata e in generale per le torte salate. A differenza della pasta frolla non deve “frollare” ma solo riposare per 45′ o un’ora in modo che l’impasto si distenda.

Si prepara partendo da burro freddo, quindi non dovrete neanche ricordarvi di recuperare il burro dal frigorifero in modo che si ammorbidisca (come succede per la pasta frolla, appunto). Il burro freddo, tagliato a pezzettini, deve essere lavorato con la farina per creare la cosiddetta “sabbia”: i due ingredienti devono essere mescolati con la punta delle dita finché il burro non sarà stato completamente assorbito dalla farina e non ci saranno pezzi visibili.

Per semplificare questa procedura, potete anche usare il classico mixer: versate nel contenitore la farina e il burro a pezzettini, azionate le lane a scatti e frullate finché non otterrete la sabbia e non ci saranno pezzi di burro visibili. La cosa più importante da tenere presente, sia che si lavori a mano sia usando il mixer, è non riscaldare l’impasto: il burro, infatti, non deve sciogliersi e rilasciare i grassi. Se le vostre mani sono troppo calde, passatele sotto l’acqua fredda in modo da abbassare la temperatura. 

Una volta ottenuta la sabbia si aggiungono l’acqua (a temperatura ambiente) e il sale. Se volete potete sostituire l’acqua con il latte.

Alternativa alla brisé per la tarte tatin

Potete sostituire la pasta brisé con la pasta sfoglia, ma tenete d’occhio la cottura perché potrebbe risultare leggermente più breve.

Se, invece, siete alla ricerca di un’alternativa senza glutine e vegana per realizzare la base di questa tarte tatin salata, vi consiglio di dare un occhio a questa variante con farina di grano saraceno, farina di riso, acqua e olio. 

Facile
per 4 persone
30' (+ riposo)
20'

INGREDIENTI

PER LA PASTA BRISÉ

  • 250 g di farina 00
  • 125 g di burro freddo
  • 5 g di sale
  • 62 ml d’acqua (o latte)

PER COMPLETARE

  • 18 pomodorini tipo ciliegino o pizzutello
  • 60 g di pane raffermo tritato finemente
  • erbe aromatiche miste (rosmarino, salvia, maggiorana)
  • 1 spicchio d’aglio piccolo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale 
  • Zucchero semolato qb

PREPARAZIONE

  1. Setacciate la farina in una ciotola capiente e aggiungete il burro freddo tagliato a pezzettini.
  2. Impastate con la punta delle dita il burro con la farina in modo che venga completamente assorbito e si formi la cosiddetta “sabbia”.
  3. Aggiungete l’acqua e il sale, continuate a impastare e poi trasferitevi sulla spianatoia.
  4. Formate un panetto, evitando di lavorare eccessivamente l’impasto in modo da non scaldare il burro.
  5. Fasciate l’impasto nella pellicola e mettetelo a riposare in frigorifero per 45′-60′.
  6. Intanto, tagliate i pomodorini a metà e svuotateli con un cucchiaino (tenete da parte la polpa per fare un sugo, non buttatela!).
  7. Salateli all’interno e rovesciateli su un tagliere perché perdano un po’ d’acqua di vegetazione.
  8. Mescolate in una ciotola il pangrattato, le erbe aromatiche e l’aglio tritati finemente, uno o due cucchiai d’olio e un po’ di sale. 
  9. Foderate con la carta da forno il fondo di uno stampo da crostata e cospargete con un pochino di zucchero semolato.
  10. Riempite i pomodorini con il mix di pane ed erbe aromatiche e disponeteli a vostra scelta o con il ripieno verso l’alto o verso il basso. Io li ho alternati. Farei almeno uno o due giri con il ripieno verso l’alto in modo che alla fine, rovesciando la torta, si veda il rosso dei pomodori.
  11. Stendete la pasta brisé a circa 4-5 mm di spessore e adagiatela sui pomodorini. Rifilate il bordo seguendo quello della tortiera e fatelo rientrare nella tortiera in modo da formare un guscio rovesciato.
  12. Cuocete in forno ventilato a 180 °C per 20′ circa.
  13. Togliete dal forno, rovesciate la torta su un piatto da portata ed eliminate la carta da forno. Se i pomodori non risultassero ben arrostiti, trasferite nuovamente la torta (non rovesciata) su una placca e passatela per qualche minuto sotto il grill.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: