Ravioli radicchio e patate con pasta alla barbabietola

ravioli radicchio e patate
Ravioli radicchio e patate con pasta alla barbabietola rossa

Ho preparato questi ravioli radicchio e patate il giorno di San Valentino insieme a mio marito, ed ecco svelato il motivo della loro forma a cuore e del colore red passion. Ma, anche cambiando forma, il gusto rimane lo stesso, quindi potete servire un piatto di cuori per una cena romantica o dirottare su un classico cerchio o su un raviolo quadrato in qualsiasi altra occasione.

Per colorare l’impasto, ho utilizzato la polvere di barbabietola, che potete facilmente trovare e acquistare on line. Potete sostituirla con circa 100 g di barbabietola precotta frullata e passata al setaccio. In questo caso, per bilanciare l’aggiunta di acqua attraverso la barbabietola e il liquido di conservazione che avrete utilizzato per frullarla più facilmente, unite un solo uovo e aumentate il peso della farina 00 a 150 g. Se non amate il gusto della barbabietola, potete colorare la pasta con un po’ di concentrato di pomodoro.

Il modo più semplice per esaltare il gusto di questi ravioli radicchio e patate è un semplice condimento con burro, salvia e un pizzico di scorza di limone non trattato grattugiata.

INGREDIENTI per 4 persone

PER LA PASTA

  • 150 g di semola rimacinata di grano duro
  • 125 g di farina 00
  • 25 g di barbabietola rossa in polvere
  • 2 uova
  • Sale

PER IL RIPIENO

  • 1 cespo di radicchio rosso di Treviso
  • 2 patate rosse grandi
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE

  1. Mettete in una pentola con acqua fredda le patate con la buccia e fatele cuocere.
  2. Nel frattempo, setacciate in una ciotola le farine e la polvere di barbabietola e mescolatele con una frusta.
  3. Versate le farine sulla spianatoia o nella planetaria con il braccio a gancio e iniziate a impastare con le uova e un pizzico di sale. Man mano aggiungete un po’ d’acqua (io circa 1 bicchiere) per ottenere un impasto morbido ma compatto e non appiccicoso.
  4. Fasciate la pasta nella pellicola e dedicatevi al ripieno.
  5. Lavate il radicchio e affettatelo finemente. Fatelo cuocere per 5′ in una padella con un filo d’olio, verificando che tutta l’acqua di vegetazione evapori. Se, a fine cottura, dovesse esserci ancora dell’acqua in padella, scolate la verdura con un setaccio.
  6. Frullate brevemente il radicchio.
  7. Passate le patate con un passaverdura o nello schiacciapatate e unitele alla purea di radicchio. Regolate il ripieno di sale.
  8. Con un matterello o con la macchina per la pasta, stendete metà dell’impasto (lasciate l’altra metà nella pellicola in modo che non asciughi) a uno spessore di circa 1 mm o meno.
  9. Posizionate il vostro stampino in modo da ritagliare delle strisce di pasta che siano mezzo centimetro più larghe del tagliapasta.
  10. Per distribuire meglio il ripieno potete utilizzare un sac à poche oppure potete utilizzare un cucchiaino.
  11. Distribuite il ripieno sulla base di pasta considerando la dimensione e la forma del vostro stampino.
  12. Sovrapponete una striscia di pasta, sigillate bene i bordi intorno al ripieno (assicurandovi di far uscire eventuali bolle d’aria) e ritagliate i ravioli con il tagliapasta.
  13. Cuocete i ravioli dai 4 ai 10′ in base alla grandezza del raviolo e allo spessore della pasta.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: