Panzerotti al forno con cime di rapa

Panzerotti al forno con cime di rapa
Panzerotti al forno con cime di rapa

Mi era avanzata un po’ di pasta matta dalla preparazione della pasqualina; quindi l’ho congelata e riutilizzata a distanza di giorni per questi panzerotti al forno con cime di rapa, naturalmente lasciandola in frigorifero per una notte perché si scongelasse. Si conserva molto bene, così come la frolla, e riutilizzandola decongelata il risultato è perfetto come appena fatta.

Il ripieno è molto semplice: cime di rapa ripassate in padella con cipolla, aglio, acciughe e peperoncino. Una preparazione facile e veloce per un aperitivo o da portare via per un pranzo al sacco (o per un pranzo veloce in ufficio dopo che, come nel mio caso, mi sono giocata la pausa per rincorrere come una pazza tutti gli eventi del Fuorisalone del Mobile 😁).

INGREDIENTI per circa 12-13 pezzi

PER LA PASTA

  • 300 g di farina 0
  • 30 g di olio extravergine
  • 175 ml di acqua
  • 1/2 cucchiaino di sale

PER IL RIPIENO

  • 800 g di cime di rapa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 acciughe sotto sale
  • Peperoncino
  • Olio extravergine di oliva
  • Una tazzina di latte
  • Paprica dolce

PREPARAZIONE

  1. Preparate la pasta: sulla spianatoia o nella planetaria con il gancio impastate la farina, l’olio, aggiungete gradatamente l’acqua in cui avrete fatto sciogliere mezzo cucchiaino di sale. Io ho usato circa 175 ml di acqua, dovete verificare che l’impasto sia morbido ma non appiccicoso. Lasciatelo riposare, coperto con una ciotola in modo che non asciughi, mentre preparate il ripieno.
  2. Per il ripieno: pulite le cime di rapa, eliminando le parti più dure e fibrose.
  3. Fate soffriggere la cipolla affettata sottile, lo spicchio d’aglio intero e il peperoncino in un po’ d’olio. Aggiungete le acciughe, dissalate e diliscate, e fatele sciogliere nell’olio. Aggiungete anche le cime di rapa.
  4. Quando le cime sono cotte, eliminate l’aglio e il peperoncino, tagliatele grossolanamente e lasciatele raffreddare.
  5. Stendete la pasta a un millimetro e ricavate delle strisce da circa 10 cm di larghezza.
  6. Spennellate la striscia con un velo d’acqua e disponete un bel mucchietto di cime a circa 8 cm di distanza l’uno dall’altro. Sovrapponete un’altra striscia di pasta e sigillate bene tutto intorno al ripieno. Ritagliate il bordo con una rotella tagliapasta.
  7. Spennellate con il latte la superficie dei panzarotti e spolverizzateli con la paprica. Mettete i panzarotti su una teglia rivestita di carta da forno.
  8. Cuocete in forno ventilato a 180 °C per circa 25′.
  9. Lasciate intiepidire e servite (a mio avviso sono meglio consumati tiepidi che caldi appena sfornati).

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: