Crostate di marmellate

Crostate di marmellate: la ricetta per farle morbide e friabili

Fare delle crostate di marmellate o confetture (a seconda del vostro gusto) è molto semplice, e con questa ricetta che prevede un guscio morbido e friabile di pasta frolla sabbiata (sablé o sablée, che dir si voglia) otterrete una torta molto più buona rispetto a una crostata con la classica pasta frolla.

Come ho già avuto modo di raccontarvi nell’articolo dedicato ai biscotti di pasta frolla sablée, la consistenza di una frolla sabbiata è molto più fine ed è perfetta per crostate, tartellette e frollini. Inoltre, presenta un altro vantaggio: quello di poter utilizzare ingredienti, come burro e uova, freddi di frigorifero. Cosa che non avviene in una frolla classica, perché il burro deve risultare morbido per poter essere lavorato con lo zucchero. Il che vi costringe ad organizzarvi con un po’ di anticipo.

Per mostravi la preparazione, ho realizzato un video, che trovate anche a inizio articolo. Il video è accelerato in alcune parti ma, se moltiplicate la durata per tre, otterrete praticamente il tempo di realizzazione di questa torta. Dedicate un po’ di tempo alla preparazione della “sabbia”, mescolando bene la farina con il burro, in modo che non rimangano pezzetti visibili.

Visto che la preparazione della crostata in sé spero sia abbastanza chiara, guardando il video o seguendo i passaggi in basso, voglio darvi un altro consiglio che non riguarda solo le crostate di marmellate. Prima di mettervi all’opera, organizzatevi sempre in modo da avere tutti gli ingredienti e gli attrezzi a portata di mano

Gli utensili per realizzare delle crostate di marmellate, così come gli ingredienti necessari, sono veramente pochi. Ecco quali:

  1. una ciotola capiente;
  2. una bilancia;
  3. un tarocco di plastica o una marisa (facoltativi, potete anche impastare solo con le mani);
  4. la spianatoia per impastare;
  5. un matterello;
  6. uno stampo da crostata (25 cm), io utilizzo quello con fondo rimovibile, molto comodo per estrarre la torta a fine cottura; per le crostate sono perfetti anche gli stampi microforati che favoriscono una perfetta cottura del guscio;
  7. un cucchiaio;
  8. un cutter/stampino per le decorazioni o un coltello per realizzare le classiche strisce.
  9. e, naturalmente, un forno
Ve lo dico perché preparare dolci è un piacere, ma lavare alla fine tutto quello che si è sporcato è una vera tortura!
Crostate di marmellate
Facile
per 8 persone
20' (+ riposo)
35'

INGREDIENTI per uno stampo da 25 cm di diametro

  • 250 g di farina 00 (per dolci, a basso contenuto di proteine)
  • 125 g di burro freddo
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 uovo medio-piccolo (circa 50 g)
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 1 limone non trattato
  • Sale
  • 350 g circa di confettura (ad esempio albicocche, fragole, pesche, mele cotogne…) oppure di marmellata di agrumi (arance, limoni…)

PREPARAZIONE

  1. In una ciotola capiente, pesate la farina e aggiungete il burro freddo tagliato a pezzettini.
  2. Impastate bene la farina con il burro utilizzando la punta delle dita per non scaldare il burro e ottenere così una specie di “sabbia”.
  3. Verificate che non ci siano pezzi di burro e che quest’ultimo si sia ben impastato con la farina.
  4. Aggiungete lo zucchero a velo, la scorza grattugiata del limone, l’uovo e un pizzico di sale.
  5. Impastate tutti gli ingredienti finché non si sarà formato un panetto morbido ma compatto.
  6. Fasciate il panetto di pasta frolla sablée nella pellicola per alimenti e mettete in frigorifero a frollare per almeno 1 ora.
  7. Trascorso il tempo di frollatura, stendete la pasta frolla a circa 4 mm di spessore e foderate uno stampo da crostata di 25 cm di diametro.
  8. Farcite la crostata con circa 350 g di confettura (nel mio caso albicocche) o di marmellata, facendo attenzione a rimanere sotto il bordo del guscio di frolla, in modo che, durante la cottura, la confettura non fuoriesca. 
  9. Rimpastate brevemente la frolla avanzata e stendetela a circa 3 mm di spessore.
  10. Ricavate le decorazioni per la vostra crostata, io ho scelto di utilizzare uno stampino a forma di farfalla. Ma potete utilizzare il classico intreccio di strisce di pasta o altre forme.  
  11. Infornate a 170 °C, in modalità statica, per circa 35′ finché il bordo non sarà ben dorato.
  12. Ponete lo stampo direttamente sulla griglia de forno e non su una placca, in modo che il fondo della crostata, cuocia meglio. Inoltre mettete a cuocere nella parte più bassa.
  13. Sfornate la crostata, lasciatela raffreddare e poi toglietela dallo stampo.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: