Torta al tè matcha vegan

Torta al tè matcha

Questa torta al tè matcha è una variante di chiffon cake che vi avevo già proposto in due versioni: aromatizzata all’arancia e al limone e zenzero. Oggi ve la ripresento perché amo troppo questo tipo di torta per la sua sofficità senza pari e per la sua dolcezza, che ben si sposa con l’acidità degli agrumi o con il sapore vegetale e amabile del tè matcha.

Ma cos’è il matcha? Si tratta di un tè verde giapponese molto pregiato e ricco di proprietà benefiche. Si presenta come una polvere finissima e profumata dall’intenso colore verde. Dal tè matcha si ricava una bevanda legata al rito antichissimo della cerimonia del tè (“cha no yu“).

Il matcha non si prepara come un normale tè per infusione, la polvere, infatti, viene mescolata con acqua calda (che non deve arrivare a bollore per non rovinare il gusto del tè ma rimanere intorno agli 80-85 °C) con un piccolo frustino in bambù chiamato chasen. In mancanza del frullino tradizionale, va bene anche un piccolo frustino di metallo. Normalmente, si usa 1 cucchiaino e mezzo circa ogni 100 ml di acqua.

Nonostante i suoi innumerevoli pregi, è ricco di antiossidanti, è antibatterico, energizzante e disinfettante, insomma una panacea per tutti i mali, il sapore e la consistenza del tè matcha potrebbero non incontrare il gusto di chiunque. Ha un sapore vegetale, infatti, che paragonerei a quello delle alghe e, siccome la polvere è sciolta in acqua, anche la densità della bevanda è inusuale per chi ha sempre bevuto tè normale. Ma se non tutti possono apprezzare il gusto del matcha, sfido chiunque a non divorarsi almeno due fette di questa torta.

Il modo migliore per preparare questo dolce è con l’apposito stampo da chiffon e angel food cake: ovvero con uno stampo in alluminio dal bordo alto, con fondo staccabile e con i piedini, in modo da poter collocare la torta a testa in giù a fine cottura e farla raffreddare evitando che si abbassi. Se non avete lo stampo da chiffon, utilizzate degli stampi normali da torta ma, con questa dose di impasto, potrebbero essere necessari 2 stampi da 24 cm.

INGREDIENTI per uno stampo da chiffon cake di 25 cm di diametro e 11 cm di altezza

  • 250 g di farina 00
  • 50 g di farina di riso
  • 300 g di zucchero semolato
  • 16 g di lievito vanigliato per dolci
  • 6 uova
  • 200 ml d’acqua
  • 2 cucchiaini rasi di tè verde matcha
  • 120 ml di olio di semi di mais
  • 25 g di zenzero fresco (facoltativo)
  • 8 g di cremor tartaro
  • Sale
  • colorante alimentare in gel verde (facoltativo)

PREPARAZIONE

  1. Preparate il tè matcha: fate scaldare 200 ml di acqua fino a 80-85 °C. Controllate la temperatura con un termometro da cucina: l’acqua non deve essere bollente perché rovinerebbe, rendendolo amaro, il gusto del tè matcha.
  2. Aiutandovi con un piccolo colino, setacciate i due cucchiaini di tè verde matcha in una ciotola e versate l’acqua (che come detto sopra deve essere intorno agli 80 °C). Mescolate il tè con un piccolo frustino o con l’apposito frullino di bambù (“chasen“) e lasciatelo intiepidire.
  3. Nel frattempo, setacciate le farine, lo zucchero e il lievito in una ciotola. Mescolate le polveri con una frusta a mano e unite un pizzico di sale. 
  4. Separate i tuorli dagli albumi (le uova devono essere a temperatura ambiente per poterle montare bene).
  5. Montate gli albumi in una planetaria o con le fruste elettriche e, quando inizia a formarsi la schiuma, aggiungete il cremor tartaro, continuate a montare fino a ottenere una neve ferma.
  6. In un’altra ciotola capiente sbattete con una frusta a mano i tuorli con l’olio, il tè matcha intiepidito e lo zenzero fresco sbucciato e grattugiato.
  7. Quando gli albumi sono montati, aggiungete il mix di ingredienti secchi (farine e zucchero) al composto di tuorli e mescolate con la frusta a mano. Aggiungete metà albumi e incorporateli delicatamente con la frusta, con movimenti dall’alto verso il basso. Aggiungete l’altra metà degli albumi.
  8. Se volete ottenere un colore verde più brillante, unite qualche goccia di colorante alimentare verde in gel, altrimenti lasciate l’impasto al naturale (il colore finale sarà un verde muschio).
  9. Versate il composto nello stampo per chiffon non imburrato. Se invece utilizzate uno stampo da torta normale, imburratelo e infarinatelo.
  10. Cuocete in forno statico (io ho posizionato lo stampo a metà altezza) a 160 °C per 55-60 minuti. Fate la prova stecchino per verificare che la torta sia cotta all’interno, lo stecchino deve uscire leggermente umido ma non sporco di impasto.
  11. Sfornate, rovesciate lo stampo a testa in giù (se utilizzate lo stampo da chiffon cake con i piedini) e lasciate raffreddare la torta. Una volta fredda, staccatela delicatamente dallo stampo aiutandovi con un coltello.
  12. Potete spolverare la chiffon con zucchero a velo oppure lasciarla semplicemente così e servirla con un latte matcha.
  13. Per preparare il latte matcha: setacciate in una ciotola 1 cucchiaino e mezzo di tè matcha e versatevi sopra 100 ml di acqua a 80 °C. Mescolate con il frustino.
  14. Fate scaldare circa 150 ml di latte fresco intero e con un frullatore a immersione formate la schiuma. Versate il tè in un bicchiere e unite il latte.
Latte matcha
Potete servire la torta al tè matcha con un bicchiere di latte matcha per una colazione super salutare.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: