Kedgeree con riso basmati e pesce

kedgeree con riso basmati e pesce
Kedgeree con riso basmati, merluzzo e uova pochè

Il kedgeree è un piatto tipico inglese per la colazione a base di riso basmati e pesce (tradizionalmente merluzzo affumicato o eglefino, anche detto asinello o haddock). Come potrete notare dagli ingredienti, il basmati e il curry, l’origine non è propriamente nordica: il piatto, infatti, fu importato in Inghilterra durante l’epoca vittoriana dalle colonie indiane. Anche in India era una pietanza destinata alla prima colazione, ma solo delle caste nobiliari.

Io, vi confesso, non potrei mai iniziare la giornata con un piatto così ricco e speziato, in realtà me lo sono gustato come piatto unico a pranzo. La verità potrebbe stare nel mezzo, cioè in un brunch durante il fine settimana. Per questo motivo le dosi potrebbero essere sufficienti per 2 persone, se volete consumare il vostro kedgeree come piatto unico a pranzo o a cena, oppure per 4 persone, se volete azzardare una colazione da campioni o per un brunch domenicale. Se siete orientati su quest’ultimo, vi consiglio di dare un occhio anche ad altre ricette, perfette per organizzarne uno in piena regola: ad esempio i pancake, o il banana bread, o ancora degli scones serviti con burro e marmellata.

Per quanto riguarda il curry, potete naturalmente acquistarlo già pronto. Io, avendo un marito che deve evitare i cibi piccanti come la peste, ho preferito prepararne uno fai-da-te come fossi una vera massaia indiana. Naturalmente, alla miscela di spezie che vi riporto potete aggiungere pepe, noce moscata o qualsiasi altra spezia tipica di un curry sia di vostro gradimento. Io vi posso solo dire che questa miscela fai-da-te mi è sembrata, senza falsa modestia, assolutamente perfetta per questo piatto a base di pesce perché prevalgono le note fresche del cardamomo e dello zenzero, senza quei sapori, che a mio avviso si sposano meglio con cibi a base di carne, come la cannella e la noce moscata.

E sempre per sgrassare e per dare una nota fresca al piatto, non dimenticate l’aggiunta del succo di limone alla fine.

Altra cosa da non dimenticare, come dice James May nel suo ultimo capolavoro televisivo Oh Cook! (e qui rivelo la fonte di questa ricetta): NON buttate via l’acqua di cottura del pesce.

Ultima nota, che non c’entra nulla con la ricetta ma la dico comunque perché fa cultura e folclore: la statuina di legno che si intravede nelle foto è Dewi Sri, la dea del riso e della fertilità venerata a Bali e Giava. Ovviamente piazzata lì non a caso in quanto legata al riso, all’oriente e all’induismo (meno alla colazione inglese…).

INGREDIENTI per 2 o 4 persone

PER IL KEDGEREE

  • 200 g di riso basmati
  • 1 trancio di merluzzo fresco da 400 g
  • 50 g di burro
  • 80 g di cipolla rossa
  • 1/2 limone
  • Prezzemolo
  • 2 foglie di alloro
  • 2 cucchiai di curry già pronto oppure di curry fai-da-te (vedi ricetta in basso)
  • Sale

PER IL CURRY NON PICCANTE FAI-DA-TE

  • 8 frutti di cardamomo
  • 1/2 cucchiaino di semi di cumino
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere

PER LE UOVA IN CAMICIA

  • 2 o 4 uova
  • Aceto di vino bianco

PREPARAZIONE

  1. Preparate il curry: aprite i frutti di cardamomo e prelevate i semini all’interno. Riuniteli in un mortaio insieme ai semi di cumino e pestateli fino a ridurli in polvere. Unite anche lo zenzero in polvere, la curcuma e il coriandolo in polvere, pestate e miscelate bene tutte le spezie.
  2. Mettete il trancio di merluzzo fresco (con la pelle) in una padella antiaderente con le 2 foglie di alloro e copritelo con 500 ml di acqua. Coprite la padella con un coperchio e fate cuocere il pesce a fuoco basso per circa 8′.
  3. Rimuovete il trancio di pesce, togliete la pelle ed eventuali spine e tenetelo da parte in una piatto coperto con pellicola di alluminio in modo che non si raffreddi.
  4. Filtrate l’acqua di cottura del pesce e tenetene da parte 400 ml.
  5. Nella stessa padella in cui avete cotto il pesce, fate rosolare la cipolla tritata finemente con 30 g di burro preso dal totale.
  6. Unite il riso basmati e il curry e mescolate bene per fare insaporire il riso. Poi coprite il riso con i 400 ml di brodo di pesce.
  7. Coprite la padella con il coperchio e fate cuocere a fuoco basso per 12′ (verificate il tempo di cottura del basmati sulla confezione) senza mai mescolare e alzare il coperchio.
  8. Nel frattempo, portate a bollore l’acqua in un pentolino e unite un cucchiaio di aceto di vino bianco.
  9. Sgusciate un uovo alla volta in un mestolo, create un vortice nell’acqua facendo girare un cucchiaio in senso orario e deponete delicatamente l’uovo nell’acqua bollente con il mestolo. Fate cuocere l’uovo per 3′. Prelevatelo delicatamente e deponetelo in un piatto. Coprite con una pellicola di alluminio per tenerlo in caldo mentre cuocete allo stesso modo le altre uova.
  10. Al termine dei 12′, verificate la cottura del riso, regolate di sale, unite i 20 g di burro rimanente e il prezzemolo e mescolate bene per far sciogliere il burro.
  11. Unite il pesce, leggermente sfaldato, e il succo del mezzo limone e date un’ultima veloce mescolata facendo attenzione a non sfaldare troppo il pesce.
  12. Mettete il kedgeree nei piatti e deponete un uovo in camicia su ciascuno. Potete servire caldo o tiepido.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: