Fiori di zucchine in pastella

Fiori di zucchine in pastella
Fiori di zucchine fritti in pastella

Ricetta di estrema semplicità ma di grande soddisfazione! Questi fiori di zucchine in pastella hanno un solo segreto: dovete trovare dei fiori freschissimi e cucinarli in giornata. Purtroppo già il giorno dopo saranno appassiti. Le zucchine sono quelle verde chiaro, tenere, con le quali potrete preparare una teglia di ottime verdure ripiene: qui trovate la ricetta delle zucchine ripiene alla ligure al forno.

Vista la delicatezza dei fiori di zucchina, io preferisco mangiarli semplicemente impastellati.

Fate attenzione a pulirli delicatamente in modo da non rovinarli. Inoltre, preparate una pastella abbastanza liquida e, soprattutto, lasciatela riposare per almeno 6 ore in frigorifero. Prima di impastellare i fiori, date una bella mescolata alla pastella.

Come sempre abbiate cura di tuffare i fiori in olio ben caldo (175 gradi) in modo che non lo assorba quello che state friggendo.

INGREDIENTI per 4 persone

  • 20 fiori di zucchine freschissimi
  • 250 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 350 ml di latte intero
  • Sale
  • Olio di semi di arachidi per friggere

PREPARAZIONE

  1. Preparate la pastella: versate la farina in una ciotola e aggiungere l’uovo e poco latte.
  2. Mescolate con una forchetta in modo da incorporare gradatamente la farina con l’uovo e il latte.
  3. Aggiungete a poco a poco il latte rimanente continuando a mescolare. Salate quanto basta.
  4. Dovrete ottenere una pastella abbastanza liquida, quindi, se necessario, aggiungete ancora un po’ di latte.
  5. Lasciate riposare la pastella in frigorifero coperta per circa 6 ore.
  6. Pulite bene i fiori di zucchina: eliminate il pistillo al centro del fiore facendo attenzione a non rovinare il fiore stesso.
  7. Lavate delicatamente i fiori sotto un filo di acqua corrente e adagiateli su carta assorbente da cucina in modo da far asciugare l’acqua in eccesso.
  8. Fate scaldare l’olio di semi.
  9. Immergete i fiori a uno a uno nella pastella e tuffateli nell’olio caldo.
  10. Quando sono dorati, scolateli e adagiateli su carta assorbente da cucina.

Ciao! Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: